Motociclismo sportivo: le varie discipline delle competizioni

Published by:

motociclismo sportivo

Il motociclismo, nell’insieme delle sue attività s’intende in generale qualsiasi tipo di sport che si svolge a bordo di una motocicletta. Essendo un campo molto vasto, il motociclismo sportivo concerne al suo interno diverse discipline.

motociclismo sportivoIn alcuni casi, il termine motociclismo viene anche utilizzato al di fuori del campo sportivo e s’indentifica nel mototurismo e nel motoradunismo. Queste due attività non concernono gare, premi o altro, ma rappresentano semplicemente delle riunioni di appassionati che percorrono insieme un percorso stabilito in precedenza, nel caso del mototurismo. Mentre il motoradunismo rappresenta una manifestazione nella quale si riuniscono gli appassionati della motocicletta.

Leggi articolo intero

I lubrificanti per catene utilizzati sia per le biciclette sia per i motori

Published by:

Le catene sono componenti molto importanti in diveri macchinari e applicazioni industriali. Quella più comune è quella della bicicletta, che viene in mente immediatamente, ma le applicazioni meccaniche e industriali sono davvero moltissime.
In qualsiasi contesto venga utilizzata la catena riveste un ruolo importante per il funzionamento di un macchinario, per cui sono presenti sul mercato decine di tipologie di prodotti per la lubrificazione. Se questa, infatti, non viene lubrificata e pulita, succede che la ruggine la logora, erodendone i perni e rendendola inutilizzabile.
I lubrificanti per catene esistono di diversi tipi: al teflon, al silicone, in bombolette spray, in bottigliette, da asciutto, da bagnato…
Come capire quali sono i lubrificanti per catene migliori e che fanno al caso nostro? Per prima cosa bisogna sapere che la oltre alla ruggine, anche lo sporco è un nemico pericoloso, perché erode i perni e accorcia la vita della catena stessa.
Perciò le due azioni che bisogna compiere periodicamente sulle catene sono: pulire e lubrificare.
Lo stress a cui è sottoposta la catena quando viene usata regolarmente usura le superfici ed è per questo che queste devono scivolare senza intoppi, per facilitare il movimento e aumentare quindi la durata.
Un errore che si commette alle volte è quello di utilizzare il grasso per lubrificare: questa è una operazione sbagliata, il grasso non riesce a penetrare a dovere nelle giunture e quindi non solo la sua funzione è inutile, ma addirittura serve solo ad attirare lo sporco.
Le caratteristiche che devono avere i lubrificanti per catene sono fondamentalmente due: per prima cosa devono essere persistenti e cioè durare e lungo e assicurare che la catena sia sempre lubrificata, inoltre non devono attirare lo sporco, perché lo sporco è abrasivo.
Queste due caratteristiche non sono molto compatibili tra loro perché spesso un lubrificante persistente è appiccicoso e quindi attira lo sporco.
Proprio per questo bisogna scegliere tra i lubrificanti per catene quello più adatto a seconda delle condizioni atmosferiche e di utilizzo della bicicletta.
La Tecnolube propone una vasta gamma di lubrificanti ad alte temperature per catene, prodotti di alta qualità, che permettono di far fronte alle reali esigenze di ciascuno. Il personale dell’azienda è in grado di fornire supporto nella scelta dei prodotti che meglio si adattano a un certo tipo di utilizzo, valutando con gli interessati tutti gli aspetti strategici. Proprio per questo l’azienda è diventata leader nella distribuzione di lubrificanti su tutto il territorio nazionale e internazionale.

Leggi articolo intero

Il soccorso stradale nel Codice della Strada.

Published by:

Quali sono gli articoli di riferimento, relativi al soccorso stradale e al traino di autoveicoli con carroattrezzi.

Chiamare il soccorso stradale è la soluzione più adeguata, quando ci si rende conto che il proprio veicolo è fermo sul ciglio o nel mezzo della carreggiata. Soprattutto perché, il servizio di soccorso stradale è garanzia di un intervento regolare e autorizzato per il recupero del veicolo e del trasporto verso un’officina di riparazione, disciplinato dal Codice della Strada e al riparo da multe salate e pericoli, in caso di traino veicoli fai-da-te!

Leggi articolo intero

Il nuovo yacht Sealine C530: anatomia di un campione del mare

Published by:

Sarà presentato durante il prossimo Salone Nautico di Düsseldorf, dal 21 al 27 gennaio, ma gli appassionati di yacht dal carattere sportivo sono già in trepidante attesa per il nuovo Sealine C530. I dettagli fino ad ora rivelati su questo gioiello nautico progettato dal gruppo Hanse sembrano già aver conquistato tutti, grazie a un design particolarmente riuscito e a prestazioni che promettono di divertire.

Leggi articolo intero

Duomo di Firenze, la Porta del Paradiso del Battistero

Published by:

Duomo di Firenze, porta del paradiso

La Porta del Paradiso è la porta est del Battistero di Firenze che si trova di fronte al Duomo di Firenze.
Il complesso monumentale del Duomo di Firenze è composto da varie opere architettoniche di grandissimo valore artistico e storico, tra queste un ruolo fondamentale è rappresentato dal battistero dove si celebravano fin dall’antichità importanti riti cristiani.
Per la realizzazione della Porta del Paradiso fu incaricato il grandissimo artista del rinascimento fiorentino Lorenzo Ghiberti, il quale per risaltare i pannelli rappresentanti alcune scene dell’antico testamento esegui una completa doratura del lato esterno della porta.
Il Battistero del Duomo di Firenze ha tre entrate, la Porta del Paradiso fu realizzata per ultima e con l’intenzione di essere collocata in una posizione diversa da quella attuale.
Alla inaugurazione nel 1452 l’opera del Ghiberti riscosse però un tale successo che fu deciso di spostarla nell’attuale posizione frontale alla facciata del Duomo di Santa Maria del Fiore in modo che alla bellezza di tale opera d’arte fosse attribuito il giusto posto d’onore.
Lorenzo Ghiberti realizzo la Porta del Paradiso in 27 anni con l’aiuto dei suoi figli e di altri grandi artisti che lo aiutarono soprattutto nella fase finale del lavoro.
La realizzazione di questa importante opera fu resa possibile anche dal fatto che fu richiesto a Ghiberti di realizzare questa porta nella maniera più perfetta e decorata possibile senza che li fossero imposti limiti di spesa, l’artista decise così di decorare con l’oro tutti i pannelli esterni raffiguranti le scene ispirate all’antica storia cristiana.
Le altre due entrate del Battistero sono quella a sud e quella nord, la porta del lato a sud fu realizzata da Andrea Pisano nel 1336 e raffigura le storie di San Giovanni Battista, la porta che oggi si trova sul lato nord fu anche essa realizzata dal Ghiberti.
Oggi la Porta del Paradiso originale del Ghiberti è conservata al sicuro all’interno del Museo dell’opera del Duomo al riparo dai pericoli degli agenti atmosferici, la celebre porta è stata sostituita da una copia moderna perfettamente riprodotta grazie ai contributi di una importante corporation giapponese la Sun Motoyama.

Leggi articolo intero

Cerchi un luogo sicuro per i tuoi oggetti preziosi? Affidati all’esperienza di Blindò

Published by:

Sempre più persone preferiscono tenere una parte del proprio denaro in casa, a portata di mano per le situazioni di emergenza. Ma il timore di poter essere derubati è scoraggiante. Un tempo gli oggetti preziosi si nascondevano tra vecchi abiti nell’armadio, tra un cassetto e l’altro o sotto il materasso, sperando di ritrovarli. Oggi avere una cassaforte è un investimento semplice ed economico per mettere al sicuro i nostri beni e dormire sogni tranquilli.

Leggi articolo intero