La riparazione delle tapparelle: tutti i problemi più diffusi

Se nella tua abitazione hai le tapparelle, puoi sentirti fortunato. Grazie alla presenza delle tapparelle puoi infatti modulare la luce in modo impeccabile, ottenendo il buio totale quando lo desideri, una penombra davvero molto piacevole oppure una casa luminosissima. La tapparella permette di ottenere il massimo della privacy possibile e di proteggere il vetro delle finestre in caso di pioggia incessante, grandine, ghiaccio. Sono però numerosi i problemi in cui le tapparelle di casa possono incorrere nel corso del tempo.

I problemi più diffusi sono: rottura della cinghia, rottura dei leganti del rullo, l’uscita del perno dal suo alloggio, usura dei pomelli della tapparella. Andiamo insieme a vedere come intervenire in ognuna di queste situazioni.

Per la rottura della cinghia:

  • Staccare la tavola di chiusura del cassettone della tapparella.

  • Slacciare i nodi che legano la cinghia alla carrucola.

  • Sfilare del tutto la cinghia.

  • Misurare la sua lunghezza.

  • Acquistare una cinghia della stessa lunghezza o, se ne hai già una in possesso, tagliarla della lunghezza desiderata. Considera sempre almeno 20 cm in più.

  • Infila la cinghia nei beccucci.

  • Fare nuovamente i nodi.

  • Chiudere il cassettone.

Per la rottura dei leganti del rullo:

  • Se i leganti sono rotti, è necessario ovviamente sostituirli, tagliandoli della stessa identica misura di quelli presenti. Questa operazione deve essere effettuata abbassando completamente la tapparella e scollegando il perno.

  • Una volta effettuata la sostituzione, il perno deve nuovamente essere agganciato alla tapparella.

Per il perno uscito dal suo alloggio:

  • Con la tapparella abbassata, è sufficiente mettere di nuovo il perno nella sua posizione originaria.

  • Può capitare però che i ganci metallici presenti si siano del tutto usurati o magari rotti. In questo caso sarà ovviamente necessario cambiarli.

  • Nel caso in cui sia invece proprio l’ingranaggio dove il perno è alloggiato ad essersi rotto, è necessario sostituirlo e incementarlo nuovamente al muro.

Per l’usura dei pomelli:

  • Eliminare i pomelli con un cacciavite.

  • Applicare i nuovi pomelli.

Queste operazioni sono piuttosto semplici, talmente tanto semplici che tutti possono provare a riparare la tapparella in modo del tutto autonomo. Ci rendiamo perfettamente conto però che non tutti sono bravi nel fai da te, che molte persone, specialmente le persone anziane, non dovrebbero salire su scalei e scale se si trovano in casa da sole e che in molti non hanno tempo a sufficienza da dedicare a queste riparazioni. In tutti questi casi, la cosa migliore da fare è scegliere un professionista. Non solo, consigliamo un professionista anche nel caso in cui le tapperelle della tua casa siano elettriche: se dovesse rompersi infatti il motore che permette di alzarle e abbassarle con l’ausilio di un semplice tasto, il lavoro di riparazione potrebbe essere piuttosto complesso.

Vivi ad esempio a Torino? Prova allora la riparazione delle tapparelle a Torino con Yougenio, un innovativo servizio web che permette di scovare i migliori professionisti per la casa a prezzi davvero concorrenziali. Il servizio non è disponibile solo a Torino, ma anche Bologna, Milano e Firenze. Si tratta di un servizio in continua evoluzione e in continuo progresso che, nel giro di poco tempo, dovrebbe arrivare in ogni altra città italiana con l’obiettivo di riuscire a dare vita ad una rete di professionisti di altissimo livello. Sì, perché tutti i professionisti che lavorano con Yougenio sono formati, selezionati tra i migliori, affidabili al cento per cento, proprio quello che ci vuole insomma per prendersi cura della tua casa in modo impeccabile.